L'Italo-Americano

italoamericano-digital-1-3-2012

Since 1908 the n.1 source of all things Italian featuring Italian news, culture, business and travel

Issue link: http://italoamericanodigital.uberflip.com/i/101840

Contents of this Issue

Navigation

Page 1 of 23

PAGINA  2 L'Italo-Americano GIOVEDÌ  3  GENNAIO  2013 Fra cena e pranzo di Natale 2,5 miliardi a tavola ROMA - ''ho per ormai quasi sette anni assolto il mio compito, credo di poterlo dire, con scrupolo, dedizione e rigore. Ringrazio dal profondo del cuore tutte le italiane e gli italiani, di ogni generazione, di ogni regione, e di ogni tendenza politica, che mi hanno fatto sentire il loro affetto e il loro sostegno''. Lo dice Giorgio Napolitano nel suo ultimo discorso di fine anno come Presidente. ROMA - Due morti in Campania e 361 feriti in tutta Italia, tra cui 53 bambini che hanno meno di 12 anni. Questo il tragico bilancio degli incidenti avvenuti durante la notte di San Silvestro causati da botti e fuochi d'artificio. I feriti sono tuttavia in sensibile calo rispetto all'anno scorso, quando se ne registrarono 561. Negli incidenti stradali, nella notte di Capodanno, hanno perso la vita almeno 12 persone. I festeggiamenti hanno coinvolto nelle piazze migliaia di persone, da Torino a Palermo. TORINO - Sono saliti a nove i casi di malati del morbo di Parkinson diventati giocatori d'azzardo compulsivi dopo avere assunto farmaci. Le denunce, provenienti da tutta Italia, sono al vaglio del pm Raffaele Guariniello che, a Torino, aveva aperto il primo fascicolo a ottobre. al centro degli accertamenti un gruppo di principi attivi utilizzati per la composizione dei medicinali. Consulenze sono in corso sugli effetti collaterali e sulle indicazioni contenute nei foglietti illustrativi. ROMA - Circa 3.500 aziende alimentari ispezionate e alcune delle quali denunciate per violazioni di natura igienico sanitaria, strutturale e/o commerciale. È questo uno dei risultati dell'operazione "Santa Claus", che nelle settimane precedenti le festività ha visto impegnati oltre 500 Carabinieri. Le ispezioni si sono concentrate sul controllo di dolci, pesce e carne, esercizi di ristorazione, luminarie e giocattoli per garantire la sicurezza dei prodotti e la salute del consumatore. I militari hanno sottoposto a sequestro oltre 350 tonnellate di alimenti, accertando 1.843 violazioni. Verificata anche la regolarità di giocattoli e luminarie. In totale, le 344 ispezioni eseguite presso altrettante attività commerciali hanno consentito di sottrarre dalla distribuzione quasi 50mila tra giocattoli, addobbi e luminarie pericolosi. Oggetti questi nella maggior parte dei casi provenienti dalla Cina. UN ALBERO SPOGLIO Non poteva essere altrimenti, con la tredicesima zavorrata dall'ImU, la tassa sugli immobili di proprietà. Natale che più austero non si può: ecco come verranno ricordate le festività dell'anno vecchio. Un albero spoglio: non sono mancati – ed è giusto che sia stato così – i regali per i più piccoli, autentici sognatori. Giocattoli, libri, atlanti geografici: la collezione è variegata perché non c'è prezzo davanti agli occhi sbalorditi di un bambino mentre scarta un regalo, il giorno di Natale. Per gli altri, i più grandi, pare che sia stata preclusa dalla crisi imperante la liceità di sognare. Ed è forse questo aspetto, più psicologico che altro, a spaventare. Perché un debito si onora, sia pure con difficoltà crescente, ma il disagio dell'anima, la preoccupazione (per sé stessi ed i propri cari) è un qualcosa che attanaglia e mina la fiducia complessiva. Che gli italiani non risparmiassero più neanche cento euro al mese era riscontro assodato. molti di essi hanno intaccato i propri risparmi, quelli accumulati, come lungimiranti formiche, nel corso di decenni, per fare fronte alle tasse, ai mutui, ai prestiti, alle bollette, alla spesa al supermercato, che, in taluni casi, sfiora il salasso. Ecco perché, ormai, si mangia pure il necessario, schivando il superfluo. Qualcuno, anzi parecchi stando alle stime svelate dalle associazioni di settore, si è persino venduto i gioielli di famiglia (d'oro e d'argento) per passare un Natale quantomeno dignitoso, che distogliesse dai problemi di tutti i giorni. Periodo transitorio, quello natalizio. Perché già l'inizio del nuovo anno porterà drammaticamente in dote nuovi aumenti: del gas, della luce, dei riscaldamenti di casa. Non si risparmia più perché gli stipendi, ormai, sono rimasti ancorati ai parametri economici di dieci anni fa. Non sono saliti, anzi si sono abbassati per via delle tasse. E, in Italia, nel 2013 appena iniziato, ci sono contratti da rinnovare per quasi un milione di lavoratori. Contratti scaduti da anni: negoziati difficili per l'una tantum da corrispondere (relativa al periodo di scadenza degli accordi) e per il correlato aumento mensile sulla "prima voce" dello stipendio. albero di Natale spoglio: pochi regali costosi per tutti. molti hanno scelto l'opzione di quello che una volta veniva definito "pensiero". Niente regali elettronici: cellulari, Iphone, Ipad, eccessivamente gravosi e oggettivamente fuori-budget per l'ottanta per cento delle impelagate famiglie italiane. meglio una cravatta (non di marca). O un profumo, per donne e ragazze. Impossibile non pensare con preoccupazione all'anno nuovo: crescerà l'inflazione, migliaia di italiani perderanno il posto di lavoro. aumenterà la benzina, idem i trasporti. E poi le bollette ed i conti dei condominii. Un'ecatombe, un'emorragia di denaro. Senza che le entrate familiari, al contrario, si consolidino. Italiani, tristi e malinconici: ecco l'eredità del 2012. Risollevare, in tutti i sensi, il Belpaese: ecco il monito per chi, da marzo in poi, governerà. ROma - Valgono 2,5 miliardi i cibi e le bevande consumati a tavola tra il cenone della vigilia e il pranzo di Natale che 9 italiani su 10 (92%) hanno trascorso a casa con parenti o amici spendendo un 10% più dello scorso anno. È quanto emerge da un'analisi Coldiretti/Swg dalla quale si evidenza che appena il 3% degli italiani è andata al ristorante o in trattoria mentre l'1% si è recata in uno dei 26.000 agriturismi dove più facilmente è possibile riscoprire i piatti della tradizione natalizia. Secondo l'indagine il 59% degli italiani responsabili della preparazione dei pasti ha portato in tavola prodotti made in Italy, il 23% addirittura locali o a chilometri zero e l'11% prodotti biologici. Sulle tavole degli italiani aumenta quindi la presenza dei prodotti made in Italy più tradizionali dal cotechino (+8%) alle lenticchie (+14%), dalla frutta di stagione (+15%) allo spumante (+20%) mentre crollano le mode esterofile del passato pagate a caro prezzo come ciliegie, pesche fuori stagione o ananas (-3%), caviale (-2%) e champagne (1%). Soldi spesi per cibo che sono stati sottratti ad altri beni. La stangata delle tasse ha infatti prosciugato le capacità di spesa degli italiani in qualsiasi altro campo. a rimetterci sono stati in particolare i viaggi e tutto il comparto turistico nel suo complesso. In questo quadro, un discorso a parte merita New York: il Capodanno nella Grande mela, infatti, si ripropone come vero e proprio classico delle festività invernali a cui diversi italiani proprio non possono rinunciare. MERCOLEDÌ 2 gennaio 2013 Euro 0. 81151 Sterlina inglese 0. 63790 Yen giapponese 78. 8011 Franco svizzero 0. 94305  S ervizio  offerto  da: Universal  Currency  Converter L'Italo-Americano (ISSN 02738279) Member of FUSIE (Federazione Unitaria Stampa Italiana all'Estero), COGITO and STAMPA SCALABRINIANA L'Italo-Americano 610 West Foothill Blvd. Unit D, Monrovia, CA 91016 - Tel.: (626) 359-7715 Fax.:(626) 359-5286 Please send correspondence to P.O. Box 1287, Monrovia, CA 91017-1287 www.italoamericano.com Founded in 1908 and published every week except semi-monthly in July and weekly in December with the exception of the last week of December to serve the Italian Community of California and neighboring states. The oldest Italian weekly on the West Coast. Periodicals postage paid at Monrovia, California 91016, and addition al mailing offices. PUBLIShER: Ro bert  Barbera DIRECTOR: Si mo ne Schi av i nato ADMINISTRATIvE MANAGER: Li nda Pag o ne                              WEB MASTER: L'Ital o -Ameri cano  Staff CONTRIBUTORS: Ro bert Barbera,  Do t Anders o n,  Adri  Barr Cro cetti ,  Gi o rg i o  Bi co cchi ,  Si mo ne Bracci ,  Co o ki e Curci , Ni co l etta Curradi ,  Frank De Santi s  Jr. ,  Teres a Di  Fres co ,  Gi o v anna Eg henter,  Antho ny  Ghezzo ,  Mari a Gl o ri a, Frank Mang i o ,  Frank La Ro s a,  Ni cko l as  Mari nel l i ,  Al es s andra Mas tro i anni ,  Barbara Mi nafra,  Ro berto  Natal i ni , Al berto  Sbri zzi ,  Bi l l  Pace,  Ro bert Pas to ri no ,  Kenneth Scambray ,  Do m Serafi ni ,  Lui g i  Smal di no ,  Adri ana Vercel l i . OREGON & WAShINGTON OFFICE: Carl o  I.  Manno cci  - Tel.: (503) 371-6263 - Fax: (503) 371-3969 ©  2 0 1 1  L'Ital o -Ameri cano - SUBSCRIPTION: ONE YEAR $ 4 9 - SINGLE COPY $ 1 POSTMASTER: send address changes to L'Italo-Americano PO Box 1287, Monrovia, CA 91017-1287 PhoTograPhs , ManusCrIPTs , anD arT Work senT To our oFFICe, even IF noT useD, WIll noT be reTurneD. FoTograFIe, TesTI e MaTerIalI graFICI sPeDITI a quesTo uFFICIo, anChe se non PubblICaTI, non saranno resTITuITI.

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of L'Italo-Americano - italoamericano-digital-1-3-2012