L'Italo-Americano

italoamericano-digital-7-28-2022

Since 1908 the n.1 source of all things Italian featuring Italian news, culture, business and travel

Issue link: http://italoamericanodigital.uberflip.com/i/1474820

Contents of this Issue

Navigation

Page 38 of 39

GIOVEDÌ 28 LUGLIO 2022 www.italoamericano.org 39 L'Italo-Americano ITALIAN SECTION | NOTIZIE SPORTIVE SPECIALE OLIMPIADI A lla fine di marzo, la Juventus e Paulo Dybala hanno deciso (dopo 7 anni assieme) di separarsi. Si parla di un accordo comune, ma molti sono gli indizi che fanno pensare a una decisione anzitut- to del club, non disposto ad assecondare le richieste econo- miche di un calciatore non più considerato imprescindibile dopo i tanti infortuni e - soprat- tutto - l'arrivo di Dusan Vlahovic. Dybala, quindi, è diventato uno svincolato illustre, forse il più illustre in un'estate caratterizzata da molti giocatori di primo piano restati senza squadra. ASTA PER LA JOYA - Come ovvio, si è immediata- mente scatenata (almeno stando a quanto riportato dagli addetti ai lavori) una vera e propria asta per assicurarsi le prestazioni del trequartista argentino che - con i suoi 94 gol in Serie A - resta uno degli attaccanti più temibili del nostro Campionato. Si è parlato dell'interesse del Milan, ma le difficoltà che hanno caratterizzato il passaggio societario dei Rossoneri sono state un pesante freno anche in questa trattativa. Si sono udite molte sirene provenienti dall'e- stero: Manchester United e Olympique Marsiglia su tutte. Ma la squadra che più sembrava decisa ad assicurarsi le presta- zioni dell'argentino è a lungo stata l'Inter, il cui Ad Beppe Marotta è tra i massimi estima- tori del talento sudamericano. Per giorni e giorni i Nerazzurri sono parsi a un passo dalla firma di Dybala ma poi - centrato il clamoroso ritorno di Lukaku, dovendo fare i conti con il pro- prio bilancio e con un reparto offensivo piuttosto nutrito - si sono defilati. TALENTO ALLA FINE- STRA - Dybala è così rimasto 'alla finestra', in attesa che le pretendenti si facessero avanti e le voci sul suo futuro si sono fatte meno frenetiche. C'era la sensazione che le squadre inte- ressate all'ex Juventino volesse- ro far trascorrere più tempo pos- sibile, nella speranza di poter convincere la Joya con un ingag- gio tutto sommato contenuto. IL BLITZ DI MOU - La ricostruzione della Roma 'targa- ta' Friedkin è incentrata sul cari- sma di José Mourinho, capace, già nella scorsa stagione, di atti- rare nella Capitale calciatori di alto profilo (Tammy Abrahm su tutti). A migliorare la situazione, poi, il trionfo in Conference League, che, dopo anni, ha riportato un'Italiana sul gradino contraddistinta dalla difesa a 3 - un ritorno all'amato 4-2-3-1, modulo che (se tutti ' i tenori' si sacrificheranno in fase di non possesso) potrebbe consentire la presenza in campo contempora- nea di tutte le stelle capitoline. Immaginare Pellegrini come regista avanzato, in grado di pre- miare le 'sgroppate' di Zaniolo o i dribbling di Dybala, con questi ultimi aventi la possibilità di STEFANO CARNEVALI più alto di una competizione europea e la Roma nuovamente sui 'radar' del calcio che conta. Constatato lo stallo comples- sivo nella corsa alla firma di Dybala, i Giallorossi si sono fatti avanti. La loro proposta economica non sarà stata la migliore (si parla di 6 milioni all'anno, più una clausola rescis- soria abbordabile), ma l'ascen- dente di Mourinho - che nel suo siderazione per il calciatore, illu- strandogli le potenzialità (anche in ottica Mondiale 2022) del suo coinvolgimento nel progetto giallorosso. "ARRIVO" - Il 'pressing' giallorosso ha sortito l'effetto sperato: con un messaggio di WhatsApp a Mourinho ("Arrivo"), nel cuore della notte, Dybala ha deciso di sciogliere ogni indugio, sposando la causa Feyenoord), sono le tre principa- li 'mosse' che sembrano aver fatto svoltare i destini della Roma. L'ambiente trabocca di entu- siasmo e l'arrivo di Dybala - oltre ad essere la conferma della bontà del lavoro svolto dalla società - non farà che esaltare ulteriormente la tifoseria giallo- rossa, che si aspetta grandi cose nella prossima stagione. Si chiude l'asta per l'attaccante da 94 gol in Serie A: Dybala firma per la Roma di Mourinho L'argentino Paulo Dybala è il nuovo attaccante della Roma dopo i sette anni alla Juventus (Ph© Marco Canoniero | Dreamstime.com) 'blitz' telefonico ha assicurato a Dybala la cosa più importante: sarà al centro del progetto tattico della nuova Roma - è stato anco- ra una volta determinante. Dopo lo Special One, sono intervenuti il Ds Tiago Pinto e la famiglia Friedkin: tutti hanno incontrato Dybala e il suo entou- rage, ribadendo la stima e la con- romanista e divenendo l'ennesi- mo tassello di quel percorso di ricostruzione che, nella Capitale, i Friedkin e lo Special One stan- no conducendo ad alta velocità. PESO AMBIENTALE - L'arrivo di Mourinho, quello di Abraham e la splendida notte di Tirana (vittoria nella finale di Conference League contro il PESO TATTICO - Con la firma della Joya, la Roma si trova una batteria avanzata for- tissima. Mourinho e il suo staff sono ora alla ricerca di calciatori che possano coprire le spalle a Dybala, Pellegrini, Zaniolo (se rimarrà) ed Abraham. Nei piani dell'allenatore lusitano, dovreb- be esserci - dopo una stagione svariare 'all'ombra' di Abraham, è davvero un sogno ad occhi aperti per ogni tifoso romanista. Il mercato è vero, è ancora lungo, così come il ritiro estivo (dove si capirà se questo piano tattico potrà concretizzarsi), ma la Roma sembra davvero fare sul serio per preparare un campiona- to ambizioso.

Articles in this issue

Links on this page

Archives of this issue

view archives of L'Italo-Americano - italoamericano-digital-7-28-2022